(+39) 011/899 5632
sangiuliodorta@gmail.com

Emergenza Ucraina

La sola idea che si debba tornare ad affrontare una guerra in Europa è una autentica follia, la difficile e dolorosa situazione creatasi in Ucraina interpella tutti.

Come comunità, nel nostro piccolo, possiamo e dobbiamo fare qualcosa per non lasciare spazio all’indifferenza; abbiamo partecipato questo autunno con una delegazione di animatori alla “Marcia della Pace” Perugia – Assisi, abbiamo il dovere di portare avanti quella missione e speranza di pace che ci ha dato la forza di camminare e marciare per tutti quei chilometri.

Di seguito sono elencate le proposte per la Comunità per aiutare ad affrontare questa Emergenza

Se sei disponibile ad aiutarci, per informazioni ed altre segnalazioni: ucraina@parrocchiasangiuliodorta.org

  • RACCOLTA BENI

    La Comunità della Parrocchia S. Giulio D’Orta, ha immediatamente attivato una raccolta di Beni Alimentari e Sanitari da destinare ai centri di Accoglienza dei profughi sul confine ucraino.
    Abbiamo deciso di affidate tutto il materiale ricevuto al SERMIG, primo ente a Torino che ha promosso questa iniziativa.
    Il Sermig collabora con diversi centri in tutto il mondo, nello specifico collabora con un centro in Romania, a Baia Mare.
    Di seguito riportiamo l’elenco aggiornato delle richieste:

    Raccogliamo:

    CIBO A LUNGA CONSERVAZIONE
    Pasta, riso, orzo, polenta, zucchero, scatolame vario (legumi, tonno, carne in scatola, mais…, salsa di pomodoro, merendine e biscotti, marmellata e cioccolata, cibo per la prima infanzia

    MATERIALI SANITARI
    Bende 7-14; 5-10, garze, cotone idrofilo, cerotti, farmaci emostatici, disinfettanti, siringhe di diverse dimensioni, carrozzine, stampelle, deambulatori

    MATERIALE PER L’IGIENE DELLA PERSONA
    Saponette, guanti in lattice, detersivi per l’igiene della casa, pannolini per neonati

    MATERIALE VARIO
    Biancheria intima nuova (donna, uomo, bambini), coperte, passeggini

  • RACCOLTA VESTITI

    PER IL MOMENTO NON E’ PREVISTA UNA RACCOLTA STRAORDINARIA DI VESTITI

  • ACCOGLIENZA

    Sempre più persone si stanno rivolgendo all’Ufficio diocesano per la Pastorale Migranti per dare disponibilità di alloggio e/o posti letto per ospitare rifugiati dall’Ucraina.

    Tre le iniziative solidali che l’Ufficio si sta impegnando a sostenere, in collaborazione con l’Esarcato Apostolico per i Fedeli Cattolici Ucraini e la Comunità Ucraina Cattolica di Torino c’è anche l’eventuale accoglienza per poter ospitare i rifugiati.

    Viene chiesto alle Parrocchie di effettuare un censimento tra le famiglie per agevolare il lavoro dell’ufficio stesso.

    Di seguito vi riportiamo un Form per dare la vostra disponibilità all’Accoglienza; l’avviso rivolto a Famiglie e singoli che, presso la propria abitazione o presso altra casa di proprietà, collocati sul territorio, abbiano la disponibilità di uno spazio adeguato per l’accoglienza.

    Si precisa che, al momento, la disponibilità all’accoglienza è da intendersi per un periodo medio-lungo e che il preavviso per attivare l’accoglienza delle famiglie potrebbe essere minimo, con modalità che saranno precisate successivamente, anche a seguito delle indicazioni saranno definite a livello nazionale e regionale.

    Per Maggiori informazioni o Segnalazioni: accoglienza@parrocchiasangiuliodorta.org

  • DONAZIONI

    Pur coscienti della utilità di donazioni di beni materiali quali cibo, vestiario o medicine, in questa emergenza sono indispensabili anche le donazioni in denaro che consentono maggiore facilità di consegna e duttilità nel reperire ciò che verrà a dimostrarsi necessario nella evoluzione della situazione, e al momento difficilmente prevedibile.

    Come Parrocchia abbiamo avviato una Raccolta Fondi specifica per l’Emergenza in corso che destineremo ai progetti e alle raccolte fondi attive sul Territorio Torinese.

    Modalità di Donazione:

    BONIFICO BANCARIO:
    INTESTATO A: Parrocchia S. Giulio D’Orta
    BANCA INTESA SAN PAOLO
    IBAN: IT13V0306909606100000062438
    CAUSALE: “Insieme per l’Ucraina”

    SATISPAY:

RENDICONTAZIONE DELLE ATTIVITA’ SVOLTE